In offerta!

Tenere la sinistra

Massimo L. Salvadori

5,00

1 disponibili

Tenere la sinistra

Parole chiave del nostro linguaggio politico, "destra" e "sinistra" stanno sperimentando negli ultimi
tempi una curiosa sorte e una contrastata fortuna. Mai come oggi, la tradizionale distinzione del campo
politico, invalsa almeno da due secoli, viene da più parti contestata, e considerata come una
contrapposizione che avrebbe ormai fatto il suo tempo e che non avrebbe più alcun senso, posto che
mai ne abbia avuto uno. Mai come oggi, d'altro canto, la scena politica di gran parte del mondo
occidentale - e quella italiana in particolare - è stata dominata dall'idea di una polarizzazione dello
scontro tra due schieramenti contrapposti, che si apprestano a lottare accanitamente l'uno contro l'altro
per conquistare la supremazia.
Dunque, destra e sinistra esistono ancora? E se esistono ancora e tengono il campo, come si può
sostenere che hanno perduto del tutto il loro significato? E se un significato ancora lo hanno, questo
significato qual è?

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tenere la sinistra”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.