In offerta!

Nobiltà dello spirito e altri saggi . Meridiani I ediz. 1997 (nuovo)

Thomas Mann

Dopo la morte del padre si trasferisce prima a Monaco con la famiglia, poi soggiorna con il fratello a Roma e Palestrina. Tornato a Monaco, lavora nella redazione del Simplicissimus, ma presto si dedica esclusivamente alla letteratura.
Il primo dopoguerra segna la sua definitiva affermazione, diventando massimo rappresentante della letteratura tedesca. Nel 1929 vince il Premio Nobel per la letteratura e pochi anni dopo decide di lasciare la Germania per trasferirsi prima nei Paesi Bassi e in seguito negli Stati Uniti dove rimane fino al 1952 per poi spostarsi in Svizzera.
Mann sin da subito imposta la problematica dell’isolamento dell’individuo di fronte alla società borghese, e porterà avanti tale questione in tutti i suoi romanzi e racconti. Decisivo per il suo sviluppo intellettuale diventa l’incontro con il pensiero nietzscheano, mentre nella qualità della scrittura subisce l’influenza dei grandi scrittori russi che si nota facilmente in uno dei suoi romanzi più importanti, Buddenbrooks: decadenza di una famiglia (1901).
Tra le altre sue opere ricordiamo  Altezza RealeLa montagna incantataGiuseppe e i suoi fratelliTristanoLa morte a Venezia.

50,00

1 disponibili

Nobiltà dello spirito e altri saggi . Meridiani I ediz. 1997 (nuovo)

Saggista mai distaccato e asettico ma sempre elegante, Thomas Mann, dietro il volto dei personaggi che indaga, lascia intravedere il proprio, alla continua ricerca di affinità e consonanze con l'opera dei contemporanei e dei grandi autori del passato. Il volume presenta un'ampia gamma di saggi su arte, filosofia e letteratura.

L'opera ricca, variegata, intensissima, sempre ironicamente ed elegantemente appassionata, la produzione saggistica accompagna l'itinerario esistenziale e artistico di Mann lungo tutta la vita, riflettendone fedelmente stati d'animo, fortune, ideali. "Nobiltà dello spirito" è il titolo che lo scrittore stesso volle dare a un suo volume di saggi di argomento prevalentemente letterario uscito nel 1945 a Stoccolma. Quei saggi, insieme a molti altri, compongono questa ampia raccolta, curata da Andrea Landolfi e suddivisa in cinque sezioni: letteratura tedesca, altre letterature, arti figurative, musica, teatro, cinema, romanzo, filosofia e psicoanalisi, scritti autobiografici sulla propria opera e sul ruolo dell'artista. Il volume, che comprende saggi di largo respiro, conferenze, recensioni, articoli, introduzioni, offre una panoramica molto vasta della saggistica e degli interessi di Mann dal 1906 alla morte.

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Nobiltà dello spirito e altri saggi . Meridiani I ediz. 1997 (nuovo)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.