In offerta!

Abecedario pittorico (nuovo)

Abecedario pittorico

Federico Zeri

14,00

1 disponibili

Abecedario pittorico

 la visione di  Zeri è sempre originale e controcorrente quanto colta e competente, una porta d'ingresso fondamentale nella critica d'arte.

Dal "Compianto sul Cristo morto" di Giotto al "Tondo Doni" di Michelangelo, dalla "Vocazione di san Matteo" di Caravaggio alla "Danza" di Matisse, dallo "Sposalizio della Vergine" di Perugino alle "Muse inquietanti" di De Chirico, Federico Zeri spiega, con tono affabile e diretto, l'origine, il significato e l'influenza di quasi cinquanta capolavori della storia dell'arte dal Trecento al Novecento. Sono, in un certo senso, "ritratti" di un quadro e dell'artista che lo dipinse.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Abecedario pittorico (nuovo)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anche grazie ai lunghi soggiorni nel Regno Unito e negli USA e ai numerosi scritti in inglese, è stato tra i più noti storici dell’arte italiani, in particolare per le ricostruzioni di personalità pittoriche dimenticate.]

Raccolse nella sua villa di Mentana, appositamente costruita negli anni sessanta, una collezione di 400 epigrafi romane, una ricca biblioteca e una fototeca di 290.000 pezzi. Pochi giorni prima della morte, con testamento datato 29 settembre 1998, legò le sue collezioni e la stessa villa all’Università di Bologna (che il 6 febbraio di quell’anno lo aveva laureato honoris causa), ove è oggi attiva la Fondazione Zeri.[11] Lasciò anche diverse opere d’arte ai Musei Vaticani, al Museo Poldi Pezzoli di Milano e all’Accademia Carrara di Bergamo.